CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

1. OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE DELLE PRESENTI CONDIZIONI GENERALI

1.1. Le presenti condizioni generali disciplinano tutti gli attuali e futuri rapporti contrattuali tra le parti relativi alla fornitura di componenti, attrezzature, impianti oleoidraulici e pneumatici tramite il sito web www.fridle.it, gli ordini telefonici, quelli a mezzo posta elettronica, cartacea e fax. Esse devono essere coordinate con le condizioni speciali eventualmente concordate per iscritto dalle parti o inserite nella conferma scritta del Fornitore di accettazione dell'ordine e, in caso di conflitto tra condizioni generali e speciali, prevarranno quelle speciali.
1.2. A meno che non siano state specificamente approvate per iscritto dal Fornitore dovranno, invece, ritenersi prive di effetto le condizioni generali o speciali difformi riportate, richiamate o messe a conoscenza dal Cliente nelle sue comunicazioni al Fornitore.

2. FORMAZIONE DEL CONTRATTO

2.1. I Prodotti potranno essere selezionati dal Cliente a mezzo catalogo cartaceo, offerta o catalogo web (ev.te: all'indirizzo e aggiungere link diretto al catalogo)
2.2. In caso di offerta a mezzo catalogo web, essa deve intendersi offerta al pubblico ed è valida per un periodo massimo di (30) trenta giorni dalla data di pubblicazione. L'ordine dovrà pervenire al Fornitore esclusivamente a mezzo e-mail (ev.te: all'indirizzo e aggiungere quello di riferimento) e costituirà una proposta contrattuale del Cliente. Il Fornitore potrà inviare al Cliente una comunicazione a mezzo e-mail di conferma ordine, che costituisce la presa in carico dello stesso e non accettazione della proposta. Il Fornitore procederà a verifica dei dati del Cliente e della disponibilità dei prodotti richiesti. Il Fornitore si riserva di non dare corso agli ordini d'acquisto che non diano sufficienti garanzie di solvibilità o che risultino incompleti o non corretti, ovvero in caso di indisponibilità dei prodotti, nel qual caso il Fornitore provvederà a comunicare al Cliente a mezzo posta elettronica che il contratto non è concluso.
2.3. Il contratto di fornitura si perfeziona unicamente con la conferma scritta del Fornitore di accettazione dell'ordine o con la consegna di quanto ordinato.
2.4. Tuttavia se le condizioni indicate nell'ordine del Cliente differiscono da quelle della conferma scritta del Fornitore, queste ultime valgono come nuova proposta ed il contratto si intende perfezionato nel momento in cui il Cliente inizia a darvi esecuzione o accetta i prodotti senza espressa riserva scritta.
2.5. Fatto salvo quanto previsto al punto 2.2., tutte le offerte del Fornitore si considerano valide limitatamente al periodo di tempo indicato sulle medesime ed esclusivamente per l'integrale fornitura di quanto nelle stesse quotato.

3. DATI TECNICI, DISEGNI, DOCUMENTI INERENTI LA FORNITURA

3.1. I dati e le illustrazioni risultanti dal sito web e dai cataloghi, prospetti, circolari o altri documenti illustrativi del Fornitore hanno carattere indicativo e non costituiscono indicazione o istruzione d'uso degli stessi. Tali dati non hanno valore impegnativo se non espressamente menzionati come tali nella conferma d'ordine del Fornitore.
3.2. Il Fornitore si riserva la facoltà di apportare in qualunque momento ai propri prodotti le modifiche che ritenesse convenienti, dandone notizia al Cliente se interessano l'installazione degli stessi.
3.3. Qualora il Cliente proponesse delle modifiche ai prodotti, affinché le medesime divengano di obbligatoria esecuzione, dovrà esistere pieno accordo scritto tra le parti sulle variazioni che tali modifiche dovessero occasionare sui prezzi e sui periodi di consegna precedentemente stabiliti. I prezzi potranno inoltre subire variazioni qualora le quantità ordinate vengano ridotte o venga richiesta una consegna più sollecita rispetto a quanto già concordato.
3.4. Il Cliente s'impegna espressamente a non far uso, per ragioni diverse da quelle previste nel contratto di fornitura, dei disegni, delle informazioni tecniche e dei ritrovati relativi alla fornitura, che restano di proprietà del Fornitore e che il Cliente non può consegnare a terzi né riprodurre e/o a far riprodurre senza autorizzazione scritta del Fornitore.
3.5. Il Cliente è tenuto ad informare il Fornitore, in fase precontrattuale, dell'esistenza di eventuali normative particolari da rispettare nel Paese di destinazione finale della merce da fornire.
3.6. I prezzi sul sito www.fridle.it sono validi al momento dell'ordine, ma modificabili in ogni tempo dal Fornitore il quale, laddove riscontrasse variazioni s'impegna ad informare preventivamente il Cliente. Tutti i prezzi pubblicati e/o esposti sul sito web sono da intendersi al netto di Iva in vigore al momento della fatturazione e non comprendono gli eventuali costi del trasporto e dell'installazione che, se richiesti, verranno quotati separatamente come altresì previsto al punto 4.

4. ESCLUSIONI

4.1. Salvo diverso accordo scritto, non sono compresi nella fornitura il progetto del sistema, l'installazione delle apparecchiature fornite, specifici collaudi, manuali e corsi di addestramento, assistenza all'avviamento e tutte le prestazioni e gli oneri non menzionati nella conferma scritta del Fornitore di accettazione dell'ordine.
4.2. Analogamente i costi di imballaggio, le imposte, i bolli, le spese doganali, i dazi ed ogni altro onere aggiuntivo non sono compresi nei prezzi se non risulta altrimenti dalla conferma scritta del Fornitore di accettazione dell'ordine.

5. CONSEGNE

5.1. Salvo patto contrario le forniture si intendono per merce resa Franco Fabbrica. Con la rimessione dei materiali al Cliente o al vettore il Fornitore si libera dell'obbligo di consegna e tutti i rischi sui materiali stessi passano al Cliente, anche nel caso in cui il Fornitore sia incaricato della spedizione o del montaggio in opera.
5.2. I termini di consegna hanno carattere indicativo e si computano a giorni lavorativi. Se non diversamente pattuito dalle parti, essi iniziano a decorrere dal momento della conclusione del contratto, a meno che il Cliente non debba corrispondere parte del prezzo a titolo di acconto, perché allora la decorrenza dei termini è sospesa fintantoché non vi abbia provveduto.
5.3. I termini di consegna si intendono prolungati di diritto:
  • - a. qualora il Cliente non fornisca in tempo utile i dati o i materiali necessari alla fornitura o richieda delle varianti in corso di esecuzione o, ancora, ritardi nel rispondere alla richiesta di approvazione dei disegni o degli schemi esecutivi;
  • - b. qualora cause indipendenti dalla buona volontà e diligenza del Fornitore, ivi compresi ritardi di subfornitori, impediscano o rendano eccessivamente onerosa la consegna nei termini stabiliti.
5.4. Nel caso in cui il Cliente non sia in regola con i pagamenti relativi ad altre forniture, la decorrenza dei termini è sospesa ed il Fornitore può ritardare le consegne fintantoché il Cliente non abbia corrisposto interamente le somme dovute.
5.5. I termini di consegna si intendono stabiliti a favore del Fornitore; pertanto il Cliente non potrà rifiutare di prendere in consegna i prodotti prima della data stabilita.
5.6. Salvo quanto previsto nel successivo punto 11, nel caso di mancata presa in consegna dei prodotti da parte del Cliente per fatto a lui imputabile o, comunque, per causa indipendente dalla volontà del Fornitore, il Cliente sopporterà i rischi e le spese per la loro custodia.

6. COLLAUDI E MONTAGGI

6.1. Collaudi speciali, eventualmente previsti nella conferma scritta di accettazione d'ordine, verranno eseguiti a spese del Cliente nello stabilimento indicato dal Fornitore.
6.2. Montaggio e collaudo in opera, se richiesti, verranno eseguiti dal Fornitore a spese del Cliente.

7. PAGAMENTI

7.1. Salvo diverso accordo, i pagamenti devono essere effettuati dal Cliente entro i termini previsti nella conferma scritta di accettazione d'ordine, o nella fattura di vendita, presso il domicilio del Fornitore o presso l'Istituto di credito da lui indicato: in caso di ritardo il Cliente sarà tenuto al pagamento degli interessi moratori, salva in ogni caso la facoltà per il Fornitore di chiedere il risarcimento del maggior danno subito e la risoluzione del contratto ai sensi del successivo punto 11.
7.2. Eventuali contestazioni che dovessero insorgere tra le parti non dispensano il Cliente dall'obbligo di osservare le condizioni e i termini di pagamento.

8. GARANZIA

8.1. Il Fornitore garantisce la conformità di prodotti forniti, intendendosi cioè che i prodotti sono privi di difetti evidenti nei materiali e/o lavorazioni e che sono conformi a quanto stabilito dal contratto siglato tra le parti.
8.2. Posto che i prodotti sono acquistati dal Cliente nell'ambito dell'attività professionale, che ne richiedono l'indicazione all'emissione di fattura, la durata della garanzia è di 12 (dodici) mesi che decorrono dalla consegna dei prodotti e, per i prodotti o componenti sostituiti, dal giorno della loro sostituzione.
8.3. Entro tale periodo il Fornitore, al quale il Cliente, non più tardi di otto giorni dalla consegna per i difetti palesi ed otto giorni dalla scoperta per quelli occulti, abbia denunciato per iscritto l'esistenza dei difetti, si impegna a sua scelta ed entro un termine ragionevole avuto riguardo all'entità della contestazione a riparare o sostituire gratuitamente i prodotti o le parti di essi che fossero risultati difettosi.
8.4. Il reso di merce non conforme dovrà essere sempre preventivamente autorizzato dal Fornitore per iscritto e dovrà rispettare l'imballo originale.
8.5. Salvo diverso accordo, le sostituzioni o le riparazioni vengono effettuate Franco Fabbrica, e le spese ed i rischi per il trasporto dei prodotti difettosi sono a carico del Cliente. Tuttavia qualora il Fornitore, d'accordo con il Cliente, ritenesse più opportuno svolgere i lavori necessari alla sostituzione o riparazione presso il Cliente, quest'ultimo sosterrà le spese di viaggio e soggiorno del personale tecnico messo a disposizione dal Fornitore e fornirà tutti i mezzi ed il personale ausiliario richiesti per eseguire l'intervento nel modo più rapido e sicuro.
8.6. La garanzia decade ogniqualvolta i prodotti siano stati montati o utilizzati non correttamente oppure abbiano ricevuto una manutenzione insufficiente o siano stati modificati o riparati senza l'autorizzazione del Fornitore.
8.7. Il Fornitore non risponde inoltre dei difetti di conformità di quelle componenti dei prodotti che, per loro natura, sono soggetti ad usura rapida e continua.

9. RESI

9.1. Qualsiasi restituzione di merce deve essere precedentemente autorizzata per iscritto dal Fornitore a mezzo fax o e-mail, anche nel caso di errata consegna da parte di quest'ultimo e potrà essere accettata solamente se il materiale ed il relativo imballo risulteranno perfettamente integri.
9.2. Fermo quanto sopra, nel caso di merce regolarmente gestita a stock dal Fornitore, la restituzione per errata ordinazione da parte del Cliente comporterà un addebito del 15% del valore fatturato.
9.3. Nel caso di materiale speciale, appositamente ordinato per il Cliente, la restituzione non potrà essere in alcun modo accettata.

10. RESPONSABILITÀ DEL FORNITORE

10.1. Il Fornitore è esclusivamente responsabile del buon funzionamento di componenti, attrezzature, impianti oleoidraulici e pneumatici forniti in rapporto alle caratteristiche e prestazioni da lui espressamente indicate. Egli non si assume, invece, alcuna responsabilità per l'eventuale difettoso funzionamento di macchine o sistemi realizzati dal Cliente o da terzi con componenti idraulici o pneumatici del Fornitore anche se le singole apparecchiature idrauliche o pneumatiche sono state montate o collegate secondo schemi o disegni suggeriti dal Fornitore, a meno che tali schemi o disegni non siano stati oggetto di distinta remunerazione, nel qual caso la responsabilità del Fornitore sarà comunque circoscritta a quanto compreso nei suddetti disegni o schemi.
10.2. In ogni caso, al di fuori delle ipotesi tassative ed inderogabili previste dall'ordinamento vigente in tema di responsabilità del fornitore, e salvo quanto previsto dall'art. 1229 cod. civile, il Cliente non potrà chiedere il risarcimento di danni diretti e indiretti, mancati profitti o perdite di produzione, né potrà pretendere a titolo di risarcimento somme superiori al valore della merce fornita.

11. RISERVA DI PROPRIETÀ

11.1. Il Fornitore conserva la proprietà dei prodotti forniti fino al totale pagamento del prezzo pattuito.

12. CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA E CONDIZIONE RISOLUTIVA

12.1. Il contratto di fornitura sarà risolto di diritto ai sensi dell'art. 1456 c.c. per effetto della semplice dichiarazione scritta del Fornitore di volersi avvalere della presente clausola risolutiva espressa, qualora il Cliente:
  • - a. ometta anche parzialmente o ritardi i pagamenti dovuti;
  • - b. ritardi o manchi di prendere in consegna i prodotti nei termini previsti dal precedente punto 5;
  • - c. non osservi gli obblighi di riservatezza previsti dal punto 3.4.
12.2. Inoltre, il contratto si intenderà risolto di diritto nel caso in cui il Cliente venga posto in liquidazione o assoggettato ad una qualsiasi procedura concorsuale, della quale circostanza dovrà dare immediata notizia al Fornitore, e comunque qualora le condizioni patrimoniali del Cliente siano divenute tali da porre in pericolo l'esatto adempimento della prestazione.
12.3. In ogni caso, il Cliente sarà tenuto al risarcimento dei danni.

13. RECESSO CONVENZIONALE

13.1. Nel caso in cui il Cliente diminuisca le garanzie che aveva dato o non fornisca le garanzie che aveva promesso, il Fornitore avrà facoltà di recedere dal contratto mediante comunicazione a mezzo posta elettronica, con esclusione di indennizzo in favore del Cliente.

14. LEGGE APPLICABILE

14.1. Tutti i contratti di fornitura anche con l'estero disciplinati dalle presenti condizioni generali sono regolati esclusivamente dalla legge italiana.

15. FORO COMPETENTE

15.1. Per qualsiasi controversia inerente all'esecuzione, interpretazione, validità, risoluzione, cessazione di contratti di fornitura intervenuti tra le parti ove l'azione sia promossa dal Cliente è esclusivamente competente il Foro del Fornitore, ove invece l'azione sia promossa dal Fornitore è competente oltre al Foro del Fornitore medesimo ogni altro Foro stabilito per legge.